Salco 2089

Il lotto imbottigliato il 23/07/2012 di 6270 bottiglie è composto per il 58% dall’annata 2008 e per il 42% della 2009. Due millesimi che il winemaker Michele Manelli trovava incredibili in maniera piuttosto diversa: forte e lineare la 2008, profonda e romantica la 2009. Da qui la ricerca del taglio perfetto, con l’aiuto dello storico compagno di avventure Paolo Vagaggini e di tutto il team tecnico, per ottenere la perfetta tessitura tannica e vedere queste anime fondersi in qualcosa di superlativo.

Salco 2089

Salco 2089 il tempo di un vino

Etichetta

salchet_salco07_scontornatosalco-2089-box

I Vini

La nostra missione è la ricerca della qualità, sia in vigna che in cantina, con un' assidua attenzione alle peculiarità delle uve.

Raccolte manuali, vinificazione senza solfiti, lieviti autoctoni, governo toscano, botti grandi e tonneaux sono gli utensili per vini che vorremmo eleganti e morbidi, con profumi pronunciati ed unici ad ogni vendemmia.

Vini a prevalenza di Sangiovese, il vitigno principe dei toscani, simbolo del terroir di Montepulciano.